08/09/2002

LE CINQUE DITA DELLA POESIA


2002_09_08_151

dai 7 ai 9 anni


Per fare poesia servono cinque esse magiche: senso, suono, segno, sogno, sorte. Il senso dice, il suono canta, il segno mostra, il sogno cambia, la sorte sceglie. Con questi ingredienti, Bruno Tognolini e Pia Valentinis - autori di "Mamma lingua" - aiuteranno i bambini a preparare una boccetta d'olio buono di poesia.


English version not available

Italiano

Quando tutti i bambini sono entrati nella stanza dei Depositi di Corte Nuova, lo scrittore Bruno Tognolini e l'illustratrice Pia Valentinis spiegano che per creare poesie e filastrocche occorrono alcuni requisiti, chiamati "Le Cinque dita della poesia": il Senso che dice, il Suono che canta, il Segno che mostra, il Sogno che cambia e la Sorte che sceglie. Poi gli autori fanno scrivere ai bambini una riga a testa, la prima cosa che viene loro in mente, senza pensare troppo. Poi 'dividono' le righe scritte e creano una breve base per la filastrocca. Fatto ciò, gli autori dividono i bambini in due gruppi: uno, diretto da Tognolini che scriverà la filastrocca, e l'altro diretto dalla Valentinis che la illustrerà. Il risultato finale sarà mostrato nella libreria dei bambini di Festivaletteratura in Piazza Erbe a partire dal pomeriggio.

1Luoghi collegati