05/09/2003

PICCOLO TAMBURO DEL PAESE DEI SUONI


2003_09_05_067

dai 18 mesi ai 4 anni

Evento ripetuto

Durata 25 minuti


Piccolo tamburo nel paese dei suoni cerca compagni per fare una canzone... Quando gli strumenti intervengono con la parola, diventano personaggi di questa storia. La musica è il loro linguaggio, il ritmo la loro pulsione vitale. Una festa per le orecchie e per gli occhi dove i bambini sono immersi in un mondo di sensazioni e di magia poetica.

English version not available

Italiano

Uno sciame di bambini, fra i più piccoli soci del Festival, si dirige verso i Depositi di Corte Nuova con a fianco i genitori. Sono le 10:30, sul palco cala il buio. I bimbi, spaventati, cominciano a battere i piedi e le mani. Di colpo un suono, una voce: Alain Bressand Pichetto inizia a intonare una canzoncina. La storia ha inizio. Tamburino, un abitante del paese dei suoni, dopo aver salutato i suoi genitori, parte e va a esplorare il mondo. Incontra tante persone fra cui la regina della foresta (il corpo è uno xilofono, la testa un tamburo e le orecchie sono maracas). Nella foresta, Bressand riproduce i rumori della pioggia, il fruscio delle foglie e i versi degli animali, apre una tenda e suona piatti, tamburi, xilofoni e altri strumenti. Il pubblico è completamente stregato dalla bravura del musicista francese: un lungo applauso conclude lo spettacolo.

1Persone correlate

1Luoghi collegati