11/09/2004

IL CONTESTORIE


2004_09_11_166

Canzoni, aneddoti, poesie e racconti: a leggere e a cantare è Giorgio Conte, artista ironico come pochi, che se anche non vende milioni di dischi per lui fa lo stesso. Le sue canzoni hanno verve, tono muscolare, calore - la sua musica oscilla tra citazioni jazz, ritmi allegri da marcetta e atmosfere da canzone francese; le storie che scrive sono simpatiche storie di provincia, raccontate con grande senso del ritmo e della melodia. Una serata senza prendersi troppo sul serio, per divertirsi con un artista di qualità.


English version not available

Italiano

Non disponibile

1Persone correlate

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati