07/09/2005

Donovan con Enzo Gentile


2005_09_07_002

Donovan è una delle icone musicali degli anni della contestazione. Esponente del movimento psichedelico degli anni Settanta, ha rielaborato il suo stile folk-pop con l'esplosione del movimento hippy. Ma Donovan è considerato soprattutto il vero simbolo del Flower Power. Ancor oggi nei testi delle sue canzoni, omaggi ai poeti della Beat Generation, affiorano i temi di sempre: l'amore universale, la pace, l'ecologia. Lo intervista il giornalista Enzo Gentile.


English version not available

Italiano
Inglese

Donovan, il famoso cantautore di origine scozzese, incalzato dalle domande del giornalista Enzo Gentile, ha raccontato alcuni degli episodi salienti della sua storia personale e della sua formazione artistica. Con trasporto ha narrato di quando il padre era solito leggergli poesie romantiche e 'visionarie', soprattutto Keats e Shelley, e instillava nel figlio il forte sentire 'sociale' dell'epoca: visioni e impegno sociale, un connubio che Donovan, e la sua musica ne è testimone, ha saputo coltivare fin dai suoi esordi nei primi anni sessanta. Mentre raccontava della sua personale scoperta del misticismo orientale e della successiva influenza sulla sua musica, il musicista ha incantato il pubblico con una digressione su quella spiritualità indiana che aveva affascinato la sua generazione. Un evento che nella sua interezza ha rivelato il Donovan uomo che si cela dietro il Donovan leggenda del rock.

1Luoghi collegati