09/09/2005

MODERNITÀ DEBOLE


2005_09_09_071

«Il design è diventato un laboratorio di avanguardia permanente (...) che si muove sempre sulla frontiera estrema dell'energia progettuale. (...) È un'energia critica che gli permette di espandersi nei territori dell'immaginario, che sono gli unici territori vuoti dentro ai grandi mercati saturi, dentro ai quali tutto è già stato pensato e tutto è già stato prodotto». Andrea Branzi, architetto e designer, dal 1967 si occupa di design industriale e sperimentale, progettazione urbana e didattica. Al Festival parla della sua esperienza artistica e professionale con Beppe Finessi.


English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati