09/09/2005

SE TU GETTI... IO USO


2005_09_09_074

dai 12 anni in su


Viviamo per consumare o consumiamo per vivere? Continuiamo a comprare e più compriamo, più gettiamo via. Montagne di prodotti, alimentari e non, vengono distrutti ogni giorno: uno spreco colossale di risorse e un danno gravissimo per l'ambiente. Andrea Segrè, autore di "Lo spreco utile", ci spiega come sia riuscito insieme ad altri a trovare il modo per recuperare gli 'scarti'. Partecipano i collaboratori di "Last Minute Market".


L'evento 074 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso la Cappella di Palazzo del Mago.

English version not available

Italiano

Andrea Segrè, classe 1961, insegna Scienze Agrarie all'Università di Bologna. Si è occupato di un progetto chiamato "last minute market": tutto inizia da un suo ex-alunno che gli fa notare la montagna di cibi invenduti nel supermercato destinata all'impianto di rifiuti e ai soldi per l'operazione. Interessato, Andrea Segrè decide di fare ricerche su i cibi non commercialmente utili, ammaccati, vicini alla data di scadenza o scaduti e ha scoperto che sono ancora in ottime condizioni. Crea una rete commerciale per impiegare i 'rifiuti' e disporli in "last minute market", dove chi ne ha bisogno, potrà usufruirne. Il lavoro, afferma lo studioso, è stato fruttuoso: da un ipermercato medio ogni anno si ricavano 170 tonnellate di prodotti invenduti, il 90% di tutto ciò che si sarebbe buttato. I due terzi continuano a saziare da 200 a 300 persone. Si pone una domanda: «viviamo per consumare o consumiamo per vivere?»: Andrea Segrè sostiene che noi viviamo in un circolo vizioso che ci induce a volere e consumare sempre di più; abituandoci a scartare senza pensare al valore dell'oggetto in questione. Dopo questo successo ha pensato di costruire anche una rete commerciale di tutto ciò che non è commestibile. Uno degli 'oggetti' più ammaccati e facili da riciclare è la carta igienica, e adesso ci prova con i libri, creando il 'last minute book'. Grazie ad un progetto che accomuna cibi e libri Segrè ha invitato un cuoco di fama nazionale a cucinare a promuovere i libri in questa casa famiglia per ragazzi dai 7 ai 17 anni.

1Persone correlate

1Luoghi collegati