10/09/2005

Colm Toibin con Mario Fortunato

2005_09_10_152

«Molto di questo libro, anche se non si direbbe, è autobiografico»: reduce dalla fatica e dal successo di "The Master", raffinata biografia romanzata di Henry James, lo scrittore irlandese Colm Toibin, autore tra i più apprezzati nel panorama letterario contemporaneo, si racconta al pubblico del Festival attraverso i suoi romanzi e anticipando l'idea del suo prossimo libro, che parlerà del rapporto tra madri e figli. Dialoga con lui lo scrittore Mario Fortunato.


English version not available

Italiano
Inglese

Tra le suggestive colonne del palazzo di San Sebastiano si è tenuto un dibattito tra il romanziere irlandese Colm Toibin e il collega italiano Mario Fortunato. La loro è un'amicizia vera che genera una sinergia italo-irlandese non comune ma di sicuro effetto. L'incontro con Toibin segna il rapporto dei lettori con i suoi lavori. Una simbiosi estremamente confidenziale che si avverte nel calore appartenente ad una persona dalla affabilità spiccata. Nel suo ultimo lavoro "The Master", lo scrittore irlandese gioca con il suo io omosessuale ricreando le atmosfere che fecero da sfondo alle negative esperienze teatrali di Henry James, scrittore americano autore del celebre "Ritratto Di Signora". James diventa lo specchio di Toibin, la sua più fedele autobiografia. Una prova letteraria coraggiosa.

1Luoghi collegati