07/09/2007

ANDREA VITALI RACCONTA


2007_09_07_083

Una delle caratteristiche che hanno decretato il vasto successo dei suoi romanzi ambientati sul lago di Como è la grande capacità di raccontatore di Andrea Vitali. Leggendo i suoi libri (da "La finestra vistalago" a "Il segreto di Ortelia") sembra di averlo accanto mentre ti racconta una storia, rendendo reali i suoi personaggi così affettuosamente e ironicamente descritti. Solo per Festivaletteratura il medico-scrittore racconta ai suoi lettori di quella volta che a Bellano, nell'inverno del 1919...


English version not available

Italiano

Il medico condotto Andrea Vitali ci racconta in maniera esilarante la genesi di alcuni suoi racconti e di alcuni suoi particolarissimi personaggi, i cui nomi egli pesca dal calendario di Frate Indovino. Si ride sotto la tenda del cortile di S. Sebastiano, risate ed applausi si susseguono in un'atmosfera quasi scanzonata. Le storie di Blandina, protagonista di "Un amore di zitella", quelle del farmacista Debouché, quelle degli gnocchi allo zio Ersilio nascono sulle panchine di fronte allo studio del medico. Tappa, più o meno lunga, sempre e comunque molto ricca di spunti di ispirazione, che precede l'inizio del suo lavoro serio, in contrapposizione a quella di «raccontatore di storie» come lui stesso si definisce. È brillante ed allegro il dottor Vitali, quasi contagioso nei toni scanzonati, conclude anticipandoci il nome del personaggio della sua prossima storia, moglie di un ragioniere, sei figli in otto anni, Estenuata (e come potrebbe non essere altrimenti...). Ressa finale e lettrici, in maggioranza evidente, in coda per l'autografo di rito.

1Luoghi collegati

1Enti correlati