08/09/2007

UNO CONTRO VENTI
. Una simultanea di scacchi per scrittori-giocatori


2007_09_08_UCV2100

Mai incontro ha visto la presenza di così tanti autori contemporaneamente. Boris Spassky, campione del mondo di scacchi nel 1969, ha lanciato la sfida a scrittori, artisti e operatori presenti all'edizione numero undici. In venti l'hanno raccolta e cercheranno insieme di mettere in difficoltà il maestro russo in una partita giocata... all'ultimo pezzo. 


English version not available

Italiano
Russo

Finalmente è finita! È durata 3 ore e 10 minuti circa. Dopo una strenua resistenza i ventidue sfidanti del campione del mondo hanno ceduto, uno alla volta, come al tiro al bersaglio, sono scomparsi. Mai vista tanta gente con le mani nei capelli, a grattarsi la testa, tenersi la fronte con la mano, con i gomiti puntati sul tavolo, i pugni chiusi contro il volto, pronti a risolvere le più difficili combinazioni del gioco degli scacchi, pensierosi del loro prossimo futuro.
Contro Boris Spassky è troppo difficile, non c'è speranza. I coraggiosi sfidanti e cavie quando mollano si alzano tra gli appalusi e una stretta di mano con il campione che rilascia l'autografo. Boris ha intrattenuto gli appassionati ed ha permesso ai suoi sfidanti di dare spettacolo durante una fresca serata di settembre. Alla prossima!
I campioni disponibili ad insegnare qualcosa sono sempre i benvenuti.

1Luoghi collegati

1Rassegne e temi correlati

1Enti correlati