09/09/2007

COME SI RICONOSCE UNA PERSONA CATTIVA?


2007_09_09_176

dai 12 ai 15 anni


Non c'è da stupirsi se Antonio, il protagonista di "Ragazzi di camorra", si lasci all'inizio ingannare da Bruno. L'uomo è suo cognato, un duro, uno che 'conta' e che sa farsi rispettare... soprattutto dai deboli e dagli indifesi. Ma non è detto che contro questi lupi non si possa fare nulla. E poi Antonio è uno che non molla, come Leo e Gennaro, anche loro protagonisti dei libri di Pina Varriale, storie che ti entrano dentro e non ti lasciano più. La intervista Federico Taddia.


L'evento 176 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente era prevista la presenza di Francesca Lazzarato, sostituita successivamente da Federico Taddia.

English version not available

Italiano

Durante l'evento "Come si riconosce una persona cattiva?" è stato presentato il libro "Ragazzi di Camorra" di Pina Varriale. Sono stati paragonati alcuni aspetti trattati nel libro con esperienze della vita reale, in modo particolare si è analizzata la situazione dei ragazzi di Napoli e il loro rapporto con la mafia. L'autrice ha spiegato il suo punto di vista, sottolineando che spesso, in situazioni tanto difficili, diventare persone cattive è quasi una necessità per riuscire a sopravvivere. Durante l'evento, grazie anche all'intervista di Federico Taddia e alle numerose domande poste dal pubblico, è stato possibile avere un quadro completo della violenta realtà nel quartiere di Scampia.

1Luoghi collegati