04/09/2008

GLI INGRANAGGI DEL TEMPO


2008_09_04_IDT0930

Evento ripetuto


Visto da Piazza Erbe, l'Orologio Astronomico di Bartolomeo Manfredi si mostra in tutta la sua spettacolare complessità: ore, fasi della luna, segni zodiacali si sovrapponogono nel quadrante blu e oro. Visto dall'interno, il fascino non è da meno. Nicola Galli, dopo una breve introduzione all'arte dell'orologeria, ci guida tra ingranaggi e contrappesi dell'orologio svelandoci i misteri del suo funzionamento. 


La visita all'orologio avviene in gruppi di 15 persone alla volta. La visita ha una durata di 40 minuti circa. Ultimo ingresso ore 12.30.


English version not available

Italiano

Piazza Erbe è già vivace, l'orologio sulla torre di Palazzo della ragione ricorda, per chi lo sa leggere, che è giovedì, la luna è crescente, siamo sotto l'influenza di Marte. Più di cinquecento anni fa, il mercato che ravviva la piazza non si sarebbe fatto. Giorno funesto, bandito ogni negozio da fuggire ogni attività. Ma questo non tutti lo sanno perché pochi, solo pochi, sanno leggere quello straordinario assemblage di ingranaggi e precisione, costruito da Bartolomeo Manfredi nel 1473. Imparare a leggerlo. È proprio per questo che Nicola Galli porta il pubblico di fronte all'orologio, sotto a quelle lancette colorate, che tra anelli simbolici e rimandi stellari, gestivano il tempo della vita pubblica cittadina. Così, dopo una breve introduzione all'astrologia e qualche nozione di meccanica, si iniziano a salire le strette scale del palazzo, solitamente chiuse al pubblico, che conducono in cima alla torre. Per scoprire gli ingranaggi, le ruote, i pendoli e le forze fisiche che sono alla base di tutto un mondo mistico una volta più vero di quello reale. Ma capire il tempo significa anche andare dietro all'orologio, e spiare da quei pertugi segreti, che si affacciano sulla piazza, l'alzare degli sguardi o la fretta delle persone. Vedere il tempo dall'alto perché, come un libro, anche lui ha bisogno di essere letto, portando lo sguardo non solo sulle lancette, lettere, ma anche sulla piazza e, così, sul mondo.

1Persone correlate

1Luoghi collegati