04/09/2008

CORSO PER BOOK-JOCKEY. Laboratorio di letteratura rinnovabile


2008_09_04_027

Le nuove idee letterarie, così come il petrolio, cominciano a scarseggiare. Bisogna iniziare a guardare ai libri come a fonti di energia rinnovabile. Ecco allora l'utilità del book-jockey, capace di far 'risuonare' i libri che più ha amato. Cover, mix e re-mix letterari possono dar vita a opere nuove e sorprendenti, e talvolta più interessanti degli originali. Maurizio Matrone ("Il commissario incantato") vi insegnerà i primi rudimenti di quest'arte che vi permetterà di trasformare il libro che amate nel vostro libro. 


English version not available

Italiano

L'evento inizia subito. Maurizio Matrone consegna a tutti i presenti un foglio bianco ed una penna, «chi pesca la più lunga vince un premio» e immediatamente si capisce che proprio di laboratorio si tratta: insomma, c'è da lavorare. Chiesa di Santa Maria della Vittoria, ore 15.00, ma il caldo non si sente mentre Matrone spiega quello che accadrà da lì ad un'ora: «Avrete scritto una pagina del vostro libro preferito, addirittura migliore». Ecco cosa fa il book-jockey, prende un libro e lo fa risuonare, ne fa una cover, lo re-inventa spostando il luogo e il tempo, ricreando i personaggi pur mantenendo la struttura. È un'energia rinnovabile, che non si perde e che sempre crea qualcosa di nuovo. Ognuno con il proprio libro preferito aperto e la testa china, il pubblico si trasforma in un gruppo di intrepidi autori e dopo 40 minuti passati a scrivere, a sfogliare, a sbirciare sul foglio del vicino, ecco il risultato: Cyrano de Bergerac stravolto, l'Edipo Re trasportato in un villaggio rom. Matrone, mentre legge le creazioni, s'improvvisa a sua volta book-jocker e trasforma storie su storie, fra l'ammirazione generale. «Copiare bene non è facile», ma oggi non è andata poi così male.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati