05/09/2008

SU EDGAR ALLAN POE


2008_09_05_076

«Nella mia infanzia mostrai di avere ereditato questi caratteri di famiglia; discendo da una razza che si è sempre distinta per immaginazione e temperamento facilmente eccitabile». Così scrive di sé Edgar Allan Poe, da molti considerato l'inventore del genere noir e del giallo psicologico. Raul Montanari tiene una lezione a tutto campo su un autore che - al di là dei riconoscimenti critici - ha riscosso e continua a riscuotere un'esaltata ammirazione da parte di letterati, musicisti e semplici lettori.


L'evento 76 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato in programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso la Chiesa di Santa Maria della Vittoria.

English version not available

Italiano

In un'atmosfera rigorosamente cupa e soffusa, Raul Montanari ha raccontato dettagliatamente sia la vita, sia lo stile e le opere di Edgar Allan Poe, meglio di come avrebbe fatto lo scrittore di Boston. All'interno del Palazzo della Ragione, infatti, i grandi appassionati di questo scrittore hanno assistito ad una vera e propria lezione. Con evidente passione, Montanari ha sottolineato il proprio amore, come lui stesso ha dichiarato e dichiara per questo scrittore. Poe è ritenuto non solo l'iniziatore di tre generi letterari (l'horror, la detective story e il noir), tuttora molto apprezzati, ma anche l'autore di numerose recensioni e poesie. Quest'oggi Montanari si è cimentato nella lettura della celebre composizione "Il corvo". Dopo averla dettagliatamente analizzata, è passato alla lettura vera e propria, con relativa traduzione in italiano, catturando l'attenzione di un pubblico ammutolito in ogni suo movimento.

1Persone correlate

1Luoghi collegati