09/09/2009 - Pagine Nascoste

AMOS OZ. THE NATURE OF DREAMS


2009_09_09_PN2030

Evento ripetuto


Anteprima italiana di Yonathan e Masha Zur, Israele, 2009, 75'



Nell'anno del suo settantesimo compleanno, questo ritratto di Amos Oz ripercorre le tracce della sua autobiografia "Una storia di amore e di tenebra", e lo segue in due difficili anni di impegno per la pace in Medio Oriente. Oltre a documentare momenti pubblici come conferenze ed incontri tenuti in tutto il mondo, i registi hanno avuto accesso a preziosi momenti della vita privata di Oz. Proprio nell'intimo della sua casa, o visitando i luoghi della sua infanzia, emergono le riflessioni più spontanee, i ricordi più commossi. 


English version not available

Mentre all'esterno del cinema Ariston un piccolo gruppo di manifestanti distribuiva volantini sul finto pacifismo dello scrittore israeliano Amos Oz, all'interno veniva proiettato un tributo all'autore, i cui libri sono stati tradotti in 41 paesi. Le immagini del film mostrano numerose conferenze a lui dedicate, sempre gremite di una folla attenta e partecipe. Oz parla di Israele come di un sogno diventato realtà, che come tutti i sogni, però, una volta realizzati, lasciano un sapore amarognolo. Egli non si preoccupa di crearsi inimicizie: le sue parole risultano in egual misura dure verso gli israeliani e i palestinesi che non comprendono che il passato non può rivivere e che la cooperazione è l'unica soluzione possibile. Nonostante la determinazione dimostrata nei vari incontri pubblici, nel finale del film Oz appare un uomo rassegnato, incredulo, al contrario dell'amato autore Jules Verne, che il mondo possa diventare più giusto.

1Luoghi collegati

21Eventi collegati