09/09/2009 - Pagine Nascoste

HUXLEY ON HUXLEY


2009_09_09_PN2230

Evento ripetuto


di Mary Anne Braubach, Stati Uniti, 2008, 58'


Nata a Torino nel 1911, la violinista italiana Laura Archera si trasferì negli USA durante la Seconda Guerra Mondiale. Lì abbandonò la carriera musicale per diventare psicologa, e nel 1956 sposò Aldous Huxley, l'autore di "Il mondo nuovo". Nella loro casa di Hollywood, diventata un ritrovo dell'avanguardia intellettuale di Los Angeles, marito e moglie affrontarono insieme l'esplorazione di livelli alterati di coscienza e la sperimentazione di sostanze psicotrope, fondamentale per l'opera di Huxley. La loro relazione umana e creativa restò intensa fino alla scomparsa dello scrittore nel 1963.

English version not available

Caso vuole che al Teatro Ariston sia in programmazione il film "La custode di mia sorella". Anche in quest'evento del Festival si parla di una custode, ma ben diversa. "Huxley on Huxley", infatti, è una lunga intervista alla seconda moglie del famoso scrittore Aldous Huxley, autore tra gli altri de "Il mondo nuovo". Come sempre, nelle proiezioni di Pagine Nascoste si cerca di fornire una chiave originale per scoprire un autore. In questo caso, Laura Archera parla della vita insieme a suo marito, dei suoi libri, sempre perspicaci nella loro analisi della società e a volte quasi profetici, ma anche delle loro esperienze date dall'assunzione di mescalina e LSD, per ricercare quel «potenziale umano latente» che Huxley credeva nascosto in ognuno di noi. Un vivace susseguirsi di racconti di vita per descrivere uno scrittore che ha precorso i suoi tempi e ha sempre cercato di vedere il mondo da una diversa prospettiva.

1Luoghi collegati

21Eventi collegati