11/09/2009

LE CRISI DIMENTICATE


2009_09_11_079

Come mai i media si dimenticano dei drammi umanitari che dilaniano intere aree del pianeta? Per il quinto anno consecutivo, Medici Senza Frontiere presenta il "Rapporto sulle Crisi Dimenticate", un resoconto che contiene la lista delle dieci crisi umanitarie più gravi e ignorate nel corso del 2008 e un'indagine sullo spazio dedicato alle stesse crisi dai principali telegiornali RAI e Mediaset, realizzata in collaborazione con l'Osservatorio di Pavia. Il giornalista Beppe Severgnini ne parla con lo scrittore Sandrone Dazieri e il fotografo Francesco Zizola. Modera Sergio Cecchini, Direttore della Comunicazione di MSF Italia.


English version not available

Italiano

Tutto esaurito al Teatro Bibiena per l'incontro delle ore 15:00 moderato da Sergio Cecchini di Medici Senza Frontiere Italia. Per il quinto anno consecutivo MSF ha realizzato, in collaborazione con l'Osservatorio di Pavia, il "Rapporto sulle crisi dimenticate". Ciò che emerge dall'analisi dei media tradizionali è un'attenzione oscillante alle grandi emergenze umanitarie: a momenti di interesse morboso i telegiornali Rai e Mediaset alternano con maggiore frequenza lunghi periodi di oblio sulle crude realtà che attraversano diverse aree del pianeta. Al consueto rapporto quest'anno MSF affianca anche il lavoro di alcuni scrittori (da Sandrone Dazieri, presenta all'incontro, ad Antonio Pascale, Alessandro Baricco e Mauro Covacich): racconti, riflessioni, reportage e diari di viaggio riuniti nel volume "Mondi al limite" (Feltrinelli). Un modo diverso per gettare luce sulle crisi dimenticate. Partecipano all'incontro anche il fotografo Francesco Zizola e l'editorialista del Corriere della Sera Beppe Severgnini, autore dell'articolo "L'orrore nell'epoca della sua riproducibilità".

1Luoghi collegati