11/09/2009

LA MITICA ESTATE DEL MUNDIAL


2009_09_11_082

L'estate del 1982 non è stata un'estate qualunque. Il luglio di quell'anno è legato per sempre al ricordo del 'Mundial', all'Italia divenuta campione del mondo dopo un girone eliminatorio incolore, un centravanti che non segnava e che tutti chiedevano di sostituire. Poi quel centravanti è risorto ed è diventato il capocannoniere del torneo, trascinando la nazionale fino alla vittoria in finale contro la Germania. L'Italia ha vinto i mondiali anche dopo ma il calore, l'entusiasmo non è più stato quello di allora. È cambiato il calcio? Sono cambiati gli italiani? Per parlare di quell'estate si ritrovano il capitano della nazionale del 1982 Dino Zoff, l'inviato al 'Mundial' Roberto Beccantini e Luigi Garlando, autore di "L'amore ai tempi di Pablito".
 


English version not available

Italiano

Estate 1982: l'Italia di Bearzot trionfa inaspettatamente al Mondiale spagnolo, grazie alle parate del capitano Dino Zoff e ai gol di Paolo Rossi.
Partendo proprio dall'avventura di quel mondiale, Luigi Garlando, de "La Gazzetta dello Sport", ha scritto "L'amore al tempo di Pablito", romanzo che ripercorre quel sogno mondiale narrando le vicende reali di Paolo Rossi e intrecciandole con una storia d'amore, fantasiosa, tra il cameriere che serviva Pablito e una donna già promessa in sposa a un altro uomo.
Approfittando della presenza di Dino Zoff, applauditissimo dal pubblico mantovano, lo stesso che tra il 1963 e il 1967 aveva avuto, tra l'altro, l'occasione di vedere un giovane Dino indossare la maglia bianco-rossa del Mantova, Beccantini e Garlando hanno ripercorso la fantastica cavalcata del 'mundial' spagnolo, lasciando ampio spazio alle testimonianze dirette di uno Zoff più spigliato del solito, capace di divertire la platea con aneddoti divertenti ed emozionarla ricordando il compianto Gaetano Scirea, suo ex compagno di stanza e di cui, in questi giorni, ricorre il ventennale della scomparsa.
C'è stato modo di parlare di calcio, di come è cambiato dal 1982 ad oggi, di ascoltare il racconto della strepitosa parata di Dino Zoff sul brasiliano Oscar e di rispondere alla numerosissime domande del pubblico partecipe e affettuoso più del solito.
Magia del calcio. Magia di un campione del mondo.

1Luoghi collegati