09.09.2010

IL ROMANZO DI UNA CASA


2010_09_09_027

La villa Tugendhat di Brno, progettata da Mies Van der Rohe, non è soltanto uno splendido esempio di architettura contemporanea: è il caso per molti aspetti unico di un progetto che si è sviluppato in tutta la sua magnificenza, tanto nell'ardire della creazione quanto nella ricchezza della realizzazione. Una casa che rappresenta il massimo splendore di un'epoca e di una famiglia, e che nel tempo ha mantenuto intatto il suo fascino. Simon Mawer, autore del romanzo "La casa di vetro", ispirato alle vicende di villa Tugendhat, insieme a Luca Molinari, ci guida nelle stanze e nella storia di questo capolavoro.


L'evento 027 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente era prevista la presenza di Cino Zucchi.

English version not available

Italiano

Ad intervistare lo scrittore inglese Simon Mawer è Luca Molinari, famoso critico di architettura italiano, purtroppo senza la prevista collaborazione di Cino Zucchi, docente al Politecnico di Milano di Architettura e urbanistica.
L'evento verte sull'incontro tra architettura e letteratura nel romanzo "La casa di vetro": con le sue domande Molinari invita Mawer a riflettere sull'influenza che ha la casa sui personaggi e viceversa. La storia cambia l'edificio: dapprima è un ambiente domestico, poi assume una funzione pubblica sotto i regimi nazista e comunista.
Così il declino della casa rappresenta anche il tramonto del sogno cosmopolita e modernista che in Europa viene estirpato dalle atrocità della seconda guerra mondiale.

1Luoghi collegati

1Enti correlati