11/09/2010

FROTTOLE DA PRIMA PAGINA
. Quando i lettori preferiscono le bugie alla verità dei fatti


2010_09_11_133

dai 9 ai 99 anni

Le prime pagine dei giornali le sparano sempre grosse: i titoli ad effetto si sprecano nel tentativo quotidiano di catturare la nostra attenzione. Ma è tutto vero? Fabrizio Gatti, reporter ed autore di "L'eco della frottola", ci racconta come a volte ci sia ahinoi veramente poco dietro un titolone, spesso solo un giornalista costretto con qualche vaga informazione a inventarsi un pezzo da prima pagina. E così ambiguità e insinuazioni diventano la «verità» stampata, creando seri pasticci. Una piccola lezione sui meccanismi della comunicazione, per distinguere il giornalismo buono da quello cattivo.


English version not available

Italiano

Un incontro noioso, sbadigli e stiracchiamenti? No, non è stato il nostro caso.
All' evento n°133, Fabrizio Gatti, noto reporter e autore di "L'eco della frottola", e Federico Taddia, adulti e ragazzi riflettono sulla «verità» stampata sui quotidiani. Un'utile e simpatica lezione sulla comunicazione in Italia come nel resto del mondo per riconoscere il giornalismo veritiero e genuino e preferirlo alle bugie, tutte in un evento: frottole da prima pagina!

1Luoghi collegati