12/09/2010

Chris Abani con Itala Vivan

2010_09_12_199

È raro trovare un artista in grado di fondere nei propri lavori una naturale propensione al racconto, una vocazione poetica fuori dal comune e un indefesso attivismo politico. Il nigeriano Chris Abani ("GraceLand", "Canzone per la notte") è uno di questi. Scrittore già affermato in patria, Abani è fuggito dalla Nigeria in seguito a una condanna a morte per la sua attività di promozione culturale. Attualmente insegna scrittura creativa presso l'Università della California e dal 2004 dirige una collana bilingue ("Black Goat") dedicata alla poesia underground e ad autori semi-sconosciuti. Lo intervista Itala Vivan, studiosa e promotrice del ricco panorama letterario delle realtà post-coloniali.


L'evento 199 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso il Conservatorio di Musica "Campiani".

English version not available

Italiano

Chris Abani è un giovane scrittore nigeriano, di etnia cattolica e famiglia anglo-nigeriana, la cui vita è stata finora caratterizzata da una sorta di «nomadismo obbligato». Nei suoi primi lavori attacca il potere dominante, e viene quindi prima incarcerato e poi mandato in esilio; trasferitosi per un periodo a Londra, vive ed insegna ora nell'università di Los Angeles, California. Gli interessa raccontare ciò che gli altri si rifiutano di vedere, ciò che non si trova sulle strade principali ma nei vicoli, lo attrae il percorso dell'uomo dal grottesco al sublime, non la bellezza effimera e fine a se stessa. Non crede nel concetto di libertà, troppo astratto e dipendente da chi comanda, bensì in quello più alto di dignità, cerca di raccontare storie che non siano «essenziali», riconducibili cioè solo all'Africa, ma «specifiche», che sono dunque sì africane ma che il lettore può riconoscere nel suo quotidiano indipendentemente dalla sua cultura di origine. Abani conclude dicendo che la funzione della letteratura è curare lo spirito, e data la sensibilità dimostrata nel corso dell'evento si può certamente affermare che lui, nel suo piccolo, c'è riuscito perfettamente.

1Luoghi collegati