12/09/2010

IL VIAGGIO, LA MORTE, GLI DEI


2010_09_12_219

«Signore delle lacrime» è uno degli appellativi di Shiva, dio dei contrasti, della distruzione e del rinnovamento, dell'erotismo e dell'ascesi. Antonio Franchini discute con Gioia Guerzoni dell'India come metafora e come realtà attraversando storie, interpretazioni e leggende, tra i riti della quotidianità e i bagliori del sacro.


English version not available

Italiano

Nella suggestiva cornice della Chiesa di San Maurizio, Antonio Franchini, autore de "Il Signore delle lacrime", e Gioia Guerzoni hanno discusso dell'India, analizzandone in particolare il forte richiamo che esercita sugli occidentali, che la considerano come immensa fonte di metafore, storie e fonti di interpretazione della condizione umana. 
Il viaggio funziona quando diventa simbolo e l'India non smette di mettere in discussione le idee preconcette di chi la sceglie come meta; da nessun'altra parte è possibile lasciarsi impressionare dalla vita nella stessa misura. Solo non tirandosi indietro davanti al dolore è possibile godere delle cose belle, e nessun posto riesce a dimostrarlo come l'India.

1Luoghi collegati