07/09/2011

INTORNO ALLA MARCHESA COLOMBI

2011_09_07_005

«È difficile immaginare una gioventù più monotona, più squallida, più destituita d'ogni gioia della mia. Ripensandoci, dopo tanti e tanti anni, risento ancora l'immensa uggia di quella calma morta, che durava, durava inalterabile, tutto il lungo periodo di tempo, da cui erano separati i pochissimi avvenimenti della nostra famiglia». Così inizia "Matrimonio in provincia", uno dei romanzi di maggior successo di Maria Antonietta Torriani, in arte Marchesa Colombi. Novarese di nascita, prestigiosa firma del giornalismo di fine Ottocento, la Torriani inizia la sua attività di narratrice dopo il fallimento del matrimonio con Eugenio Torelli Viollier, fondatore e primo direttore del "Corriere della Sera". Le sue opere, di ispirazione verista, sono pervase da una accesa ironia e singolari per il modo «senza miele», come ha scritto Natalia Ginzburg, «di trattare le persone, gli oggetti e gli avvenimenti». A disegnare un ritratto della Marchesa Colombi è la scrittrice Antonia Arslan.

L'evento 005 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente era prevista la presenza di Carlo Caporossi.

English version not available

Italiano

Antonia Arslan presenta la scrittrice Marchesa Colombi (Maria Antonietta Torriani), figura molto importante e riconosciuta della sua epoca (seconda metà dell'ottocento).
Giornalista, scrittrice ma anche autrice di novelle: proprio su quest'ultimo aspetto della sua carriera si è focalizzato l'evento di Festivaletteratura, grazie alla partecipazione di Nicoletta Maragno. Le prime due novelle interpretate dall'attrice, "Cara Speranza"e "Cavar sangue dal muro", riflettono a pieno lo stile Colombi: realista, 'spietata' neil'osservare la misera vita della gente del popolo, ma comunque ironica (come si intuisce dalla terza novella "La prima disgrazia"). Un evento utile per comprendere meglio una delle figure più frequentemente associate al movimento femminista che in realtà non ha nulla da invidiare ai suoi contemporanei veristi come, ad esempio, Verga.
 

1Luoghi collegati