07/09/2011

MISTERI PER CASO

2011_09_07_015

Il 2012 sarà l'anno dell'apocalisse. Romolo e Remo hanno bevuto il latte di una lupa che viene dalla Mongolia. Google Earth celebrerà tra due anni il suo cinquecentesimo anniversario. Dio è nato donna. Possibile? Ebbene sì: Syusy Blady e Patrizio Roversi, nelle loro instancabili peregrinazioni ai quattro angoli della Terra, sono venuti a conoscenza di enigmi, simboli magici e profezie così oscure da fare impallidire Nostradamus. In una scoppiettante presentazione di questi misteri della conoscenza, i due simpatici viaggiatori per caso ci guidano lungo i percorsi dell'ignoto.

L'evento 015 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente non era prevista la presenza di Roberta Ferrari.

English version not available

Italiano

Tantissima gente questa sera, la fila fuori dal Teatro Sociale che arriva oltre l'inizio dei portici di Corso Umberto I. Tutti in attesa di assistere a "Misteri per caso", titolo dell'evento ma, soprattutto, del libro di Patrizio Roversi e Syusy Blady. Questo libro, scritto in forma di dialogo con lui che fa le domande e lei che dà le risposte, è il risultato di 20 anni di viaggi guidati dalla curiosità per il mondo che ci circonda, per le culture e... per i misteri, ovviamente. Perché, come gli stessi 'Turisti per caso' affermano, di casuale nei loro viaggi in realtà c'è stato ben poco.
Così, affiancati sul palco dalla editor Roberta Ferrari, che li ha aiutati a portare alla luce l'idea iniziale del libro, la Blady e Roversi ci parlano dei tanti miti, enigmi e simboli che hanno incontrato nel loro molto peregrinare. Crani allungati, immagini di una Dea Madre creatrice del mondo, incredibili errori di datazione storica, vari elementi che risultano essere ricorrenti nelle varie civiltà del mondo.
Con brevi filmati tratti dal loro programma televisivo ed esaurienti spiegazioni, il tentativo riuscito è quello di chiarire questi misteri, in quasi due ore dense di contenuti. Ma per svelare appieno tutti i segreti... non resta che leggere il libro.
Lo sapevate che Dio è nato donna? E che Atlantide esiste davvero? E che i Sumeri hanno conosciuto gli alieni? Ebbene Syusy Blady e Patrizio Roversi ci hanno svelato questi e tanti altri segreti, in un botta e risposta chiaramente sbilanciato dalla parte della viaggiatrice, che si è sbizzarrita nel raccontare le sue innumerevoli scoperte.
E di certo non è una viaggiatrice sprovveduta; come ha sottolineato Roversi, la sua ex compagna stabilisce sempre in modo dettagliato il percorso, a differenza di quello che farebbe lui, tra i due il vero viaggiatore 'per caso'. Ha documentato infatti tutte le sue scoperte in modo accurato, spiegando, per esempio, il motivo per cui è ingenuo credere che sia stato Cristoforo Colombo a scoprire per la prima volta l'America; ci ha mostrato quindi come la corrente del Golfo e i venti Alisei creino insieme una spinta naturale dall'Europa verso le Americhe, per cui è molto probabile che qualche popolazione ci sia capitata per caso o ne abbia approffitato volontariamente prima del fatidico 1492.
Saltando da un continente all'altro e spaziando tra le più svariate discipline, la Blady ha svelato analogie insospettate tra Paesi apparentemente lontanissimi tra loro; naturalmente molte di queste curiosità non sono state svelate per intero, lasciando in sospeso il pubblico, che rimandiamo alla lettura del densissimo "Misteri per caso", curato dalla pazientissima editor che all'incontro ha avuto l'arduo compito di mediare i divertenti battibecchi tra i due turisti.

1Luoghi collegati