08/09/2011

FACCIA DA CLOWN. Frizzi e lazzi della tradizione popolare

2011_09_08_030

dai 3 anni in su

Fare il clown è una passione, una sfida. L'importante è farlo divertendosi e far brillare un sorriso negli occhi di quelli, ingenui di età e di spirito, che accorrono al suono del tamburo e della tromba. Una piazza, un giardino, un largo marciapiede, un lungomare oppure una pedana, un palco, un palasport! Un saltimbanco non teme nulla. È avvezzo a richiamare la gente, a tenere alta l'attenzione e a destare maraviglia. E lo fa con gli occhi, con la voce e con i trucchi che sa: con i birilli, camminando sul filo, in equilibrio sul monociclo. Non ci sono animali, solo lui: acrobata felino, scimmia equilibrista, foca giocoliere, pinguino pagliaccio.

English version not available

Italiano

"I bambini sono clown nati" dice Claudio Maddia, e il suo evento ha visto protagonista proprio questo concetto.
Attraverso giochi di prestigio, musica, ma soprattutto tantissimo umorismo è riuscito a coinvolgere pienamente tutto il pubblico, dai giovani agli adulti.
I bambini sono stati anche fin troppo impazienti di salire sul palco e partecipare attivamente ai numeri esilaranti di Claudio; l'acrobata ha fatto il possibile per cercare di accontentarli tutti (o quasi).
Divertentissimo il gran finale: Claudio ha giocato con tre coltelli affilati, stando in equilibrio su una corda, mentre rideva e scherzava in tutta tranquillità con il pubblico. L'applauso finale è stato veramente meritato per il nostro bravissimo giocoliere, che non ha proprio paura di niente!  

1Persone correlate

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati