10/09/2011

Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli con Luca Crovi

2011_09_10_213

Tornano i monti dell'Appennino, con i loro boschi pieni di storia e mistero. Tornano gli intrecci delittuosi che dalle porte di Bologna conducono ex-marescialli in pensione e giovani guardie forestali sulle tracce di insospettabili assassini. Tornano gli emiliani doc Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli, che da dieci anni a questa parte, all'ombra della Basilica di San Luca, negli intervalli fra una canzone e una pièce teatrale firmano sorprendenti polizieschi a quattro mani (da "Macaronì" e "Questo sangue che impasta la terra" fino al recente "Malastagione"). Li incontra il giornalista Luca Crovi.

English version not available

Italiano

Sembra quasi il pubblico di un concerto quello presente a Piazza Castello per l'incontro con Guccini e Macchiavelli. Quest'ultimo si dice infatti intimidito perché in genere alle presentazioni dei suoi libri ci sono al massimo venti persone. La collaborazione artistica tra il cantautore e lo scrittore è di lunga data ed ha prodotto diversi gialli, da "Macaronì" all'ultimo "Malastagione". L'affinità che li lega è percepibile e l'incontro è tutto giocato sui reciproci racconti di vita. Guccini spiega che scrivere a quattro mani non è semplice perché entrambi non sono preparatissimi sulla tecnologia, quindi invece di inviarsi quanto scritto per via telematica finiscono spesso per scambiarsi materiale cartaceo. Sono concordi anche nell'ideare una struttura da seguire per il racconto senza sapere chi sia l'assassino, perché le cose possono cambiare in qualunque momento. Macchiavelli ci racconta poi di quanto sia difficile scrivere un giallo e tenere nascosto al lettore fino alla fine lo scioglimento della trama. Un aneddoto divertente lo racconta Guccini: spesso le loro conversazioni telefoniche rischiano di essere fraintese, perché si ritrovano a dire «Allora, lo ammazziamo?». Del loro ultimo libro vengono svelati alcuni particolari, ma l'incontro è per lo più caratterizzato da una serie di schermaglie giocose tra i due autori e dai loro racconti sulla vita nei piccoli paesi di montagna in cui vivono e sulle persone che vi abitano e da cui spesso prendono spunto per creare i personaggi dei loro libri. Una spettatrice domanda: «Ma come andrà a finire la storia tra Poiana e la giovane elicotterista?». Guccini non ha dubbi: «Può leggere tutto su Novella 2000!».

1Luoghi collegati

1Enti correlati