06/09/2014

SE LA CARTA FA POP-UP

2014_09_06_127

Laboratorio per bambini dai 7 ai 12 anni accompagnati dai genitori


Evento ripetuto

Che cosa c'è di più fragile di un foglio di carta? Eppure, non c'è materiale da costruzione più facile da usare: da un foglio possono nascere case, boschi, navi, torri, castelli, e - naturalmente - libri tridimensionali. Il segreto è tutto nella piega: Dario Zeruto ci insegna i principi di quest'arte sottile per costruire ingegnosi pop-up capaci di sorprendere qualsiasi lettore.

English version not available

Italiano

Sapete cos'è un pop-up? Lo potete scoprire al laboratorio di Dario Zeruto. Tra pieghe e tagli capirete il funzionamento di questa arte millenaria. I bambini (e anche gli adulti che li accompagnavano) si sono divertiti a costruire immaginarie città di carta tridimensionali. La loro fantasia unita ai consigli di Dario ha dato vita a straordinarie opere pop-up.  Gli oggetti con cui l'autore ha deciso di far partire il suo pubblico sono stati: un cartoncino di supporto, un foglio (bianco o colorato), una matita, una riga, una gomma e un taglierino. Grazie a questi semplici strumenti tutti sono riusciti a creare la propria piccola opera d'arte. I tipi di pieghe utilizzate sono state quella a monte, ovvero una piega che come dice il nome ha una forma simile a quella di una montagna (più o meno così '^') e quella a valle che ovviamente ha una forma simile a quella di una valle (simile ad una 'v'). A seconda del numero di pieghe di ogni tipo, la forma finale del pop-up cambia radicalmente. I tipi che Dario ha insegnato sono stati quelli del 3+1 (tre valle e uno monte) e il 2+2 (due valle e due monte). L'autore ci ha fatto fare quattro pop-up: i primi due erano una semplice dimostrazione dei tipi 3+1 e 2+2, gli altri due erano rappresentazioni di città immaginarie sempre nelle modalità 3+1 e 2+2. L'unica costante che abbiamo ritrovato in entrambi i tipi di pop-up è stato il fatto che tutti partivano con una riga centrale. L'evento è stato un gran successo e c'è stata una grande collaborazione sia da parte dei bambini che da parte dei loro genitori, che hanno aiutato i loro figli nelle parti più complicate. Tutti hanno passato una mattinata piacevole grazie anche alla bravura e alla disponibilità di Dario.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

1Enti correlati