11/09/2015

METAFORE E DEMOCRAZIA

2015_09_11_122

Rottamare, asfaltare, scendere in campo: in politica, come in letteratura o nella pubblicità, si fa un utilizzo abbondante delle metafore, spesso servendosene nel modo peggiore, per unire l'elettorato con artifici retorici invece di aiutarlo a comprendere meglio il filo di un discorso. Riconoscere il trasferimento (perché proprio dal greco 'trasferire' deriva il termine 'metafora') di concetti non è sempre facile, e la loro comprensione è indispensabile per decifrare la lingua degli affari pubblici e smascherarne i sotterfugi. Gianrico Carofiglio, autore di "Con precise parole", ritiene che la chiarezza della lingua del potere sia un dovere morale, e mette in guardia il pubblico, perché «le metafore sono materiale efficacissimo, potente, ma che va maneggiato con cura (...) se si rimane troppo attaccati a esse, alla fine ti ingabbiano».

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Persone correlate

1Luoghi collegati