11/09/2015 - Note a margine. Concerti

SPARTITI

2015_09_11_123

Max Collini, voce e Jukka Reverberi, chitarra loop station, microfoni, effetti

Mentre Max (OfflagaDiscoPax) si addentra nella sua interpretazione della letteratura italiana contemporanea, attraverso le 'letture emiliane' di Tondelli, Vinci, Nori, Morozzi, Bianchi e di inediti scritti di suo pugno, Jukka (Giardini di Mirò) si destreggia tra tappeti sonori d'ambiente digitale, chitarre dilatate e gingilli analogici, sfidando l'anarchia espositiva di Max per restituire un canovaccio che rappresenti i luoghi e i tempi in cui sono nate e cresciute le culture politiche, musicali e umanistiche da cui entrambi provengono. I compiti sono 'Spartiti'.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati