08/09/2016

UN CORTEGIANO SCONFITTO. L'epistolario di Baldassarre Castiglione

2016_09_08_062

Quello che si apre oggi davanti ai nostri occhi grazie alla poderosa edizione delle lettere di Baldassarre Castiglione è un affresco mirabile del Rinascimento italiano, fissato nel breve volgere d'anni che va dall'apice della cultura cortigiana fino alla catastrofe del sistema degli stati italiani e al precipitoso declino di quel modello. Castiglione fu al centro delle questioni culturali, artistiche e politiche nei primi, decisivi decenni del Cinquecento, ed è difficile oggi valutare appieno l'importanza che ebbe nella sua epoca. Castiglione faceva tendenza: fissava i canoni del gusto, segnava il successo di un artista, veniva richiesto di consigli dagli amici letterati. Era esperto d'armi e di guerra, e diplomatico abilissimo: fu infatti al centro di alcune delle più delicate trattative politiche dell'epoca, fino a divenire nunzio apostolico della Santa Sede presso Carlo V, che nutrì nei suoi confronti una stima assoluta. Ad addentrarsi tra le migliaia di lettere dell'epistolario saranno Angelo Stella, che ha guidato il progetto di edizione nel corso degli ultimi trent'anni, e gli italianisti Gabriele Pedullà e Stefano Jossa.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati