11/09/2016

HO VISTO UN UOMO CHE SOFFRIVA PER AMORE

2016_09_11_245

Come asseriva Lucrezio nel De rerum natura: «amantes amentes», intendendo l'amore come una forma di pazzia. Il filosofo e scrittore svizzero Alain de Botton (Esercizi d'amore, L'importanza di essere amati), ha voluto analizzare l'evoluzione dell'attrazione dopo la magica ebbrezza dei primi incontri. Ne è nato un nuovo romanzo, Il corso dell'amore, in cui l'autore spiega che questo va razionalizzato come una cosa normale, mentre «la narrativa sui sentimenti si muove tra due estremi: la meraviglia e il disastro». Forse non vivremo per sempre «felici e contenti», ma ascoltare i consigli dell'autore di Zurigo sarà un'occasione per «esplorare la via di mezzo tra le giornate di sole e il tutto grigio». Lo incontra al Festival Armando Massarenti ("20 lezioni d'amore di filosofi e poeti dall'antichità ai nostri giorni").

English version not available

Italiano
Inglese

Non disponibile.

1Luoghi collegati

1Enti correlati