08/09/2017

A CACCIA DI MAMMUT

2017_09_08_071

dai 6 ai 9 anni

Laboratorio di avventure

Vi sentite logorati dallo stress della vita moderna? Sentite che tra scuola, danza, nuoto, basket non avete nemmeno il tempo per respirare? Stefan Boonen e Melvin, l'affiatata coppia di fumettisti fiamminghi autori di "Mammut!", conoscono bene il problema e sono pronti a insegnarvi a costruire smisurate fantasie in cui rifugiarvi. Pianeti da scoprire, foreste tropicali, mondi sotterranei: tutto è consentito! Alla fine di questo scapestrato laboratorio porterete a casa un piccolo libro di mete di viaggio in cui scappare con l'immaginazione ogni volta che si può. Con il sostegno di Flanders Literature.

English version not available

Italiano
Olandese

I piccoli volontari della redazione junior sono più che pronti. Saranno loro a raccontare gli eventi con nuove prospettive e presentare i laboratori della Casa del Mantegna, dedicati al nostro pubblico più giovane. A chi non è mai passato per la testa di vivere un'avventura, di lasciare la propria vita quotidiana e lanciarsi in una spericolata esplorazione? Teo (Teodoro Roberto Principino Primo), protagonista del libro a fumetti di Stefan Boonen e Melvin, sicuramente non ha mai desiderato di meglio. Teo è un bambino che viene sempre lasciato a casa con la sua tata pelosa a causa degli impegni dei genitori (la mamma è il capo di una gigantesca fabbrica di biscotti e il papà è una star del cinema) e non può nemmeno andare nei due enormi giardini, ma Teo sogna di poter vivere molteplici avventure con sua sorella maggiore Ada che studia lontano da casa. Un giorno, durante uno dei suoi viaggi di fantasia, si ritrova nella preistoria e dovrà vincere le sue paure in compagnia di numerosi mammut e conigli dai denti a sciabola. Durante l'evento ai bambini è stato proposto di disegnare il proprio mammut sotto i preziosi consigli di Melvin che ha creato insieme a loro il suo mammut di nome Stefan, proiettandolo su uno schermo. Ognuno ha disegnato il proprio animaletto distinguendolo dagli altri, c'è chi aveva le zampe più corte, chi le zanne più lunghe del corpo, c'è chi ha disegnato un cucciolo e chi una famiglia intera. La dimostrazione che anche una giornata apparentemente noiosa e monotona come tutte le altre può trasformarsi in qualcosa di unico e irripetibile, proprio come un viaggio nella preistoria.

1Luoghi collegati