09/09/2017

UN'EPICA CONTEMPORANEA

2017_09_09_127

Spaziare tra Alessandro Magno, il generale Ulysses S. Grant e gli sbarchi a Lampedusa può sembrare un'ardua impresa, eppure lo scrittore e drammaturgo francese Laurent Gaudé riesce abilmente a spostarsi lungo il corso del tempo, sfruttando eventi passati per meglio comprendere la follia che pervade la quotidianità di questo periodo storico. Vincitore del Premio Goncourt nel 2004 con "Gli Scorta", l'autore parigino ha ormai al suo attivo decine di libri e pièce teatrali e guarda con occhio di riguardo a Shakespeare perché, come egli stesso afferma, è «attirato dai soggetti dal vissuto tragico». Da sempre coinvolto in prima persona nel campo umanitario, affronta tematiche che «meritano una trattazione più lunga ed empatica rispetto alla brevità dei servizi televisivi», perché in periodi di grande terremoto politico, questa è essenziale per ottenere la costruzione di una narrazione ragionata di ciò che abbiamo visto. Di questo e del suo ultimo lavoro ("Ascoltate le nostre sconfitte") Gaudé parla insieme al giornalista Stefano Salis.

Con il sostegno dell'Institut Français Italia.

English version not available

Italiano
Francese

Non disponibile.

1Luoghi collegati