09/09/2017

IL SILENZIO DOPO LO SPARO

2017_09_09_143

Il cessate il fuoco definitivo decretato dall'ETA nel 2011 ha significato la fine formale di un conflitto armato durato oltre cinquant'anni, le cui ferite però sono tutt'altro che rimarginate. In una società come quella basca, dove vittime e carnefici non di rado erano vicini, il conflitto ha avuto anche una dimensione intima e quotidiana. Fernando Aramburu, narratore e saggista basco, nel suo romanzo "Patria racconta", attraverso la storia di due famiglie divise dal terrorismo, una realtà in cui ai familiari delle vittime è stato spesso negato il diritto al lutto, considerato una sorta di provocazione, mentre l'ostracismo e il silenzio imbarazzato - quando non addirittura ostile - dei propri vicini ha aggiunto dolore al dolore. Di come si possa, e si debba, narrare ciò che il terrorismo lascia dietro di sé, Fernando Aramburu parlerà con il giornalista Wlodek Goldkorn.

English version not available

Italiano
Spagnolo

Non disponibile.

1Luoghi collegati