06/09/2018

EUROPA, SOVRANITÀ E DEMOCRAZIA

2018_09_06_025

«L'Eurozona assomiglia a una buona barca fluviale, che nel 2000 fu lanciata in mare aperto. Quando giunse la prima tempesta, nel 2008, iniziò a mostrare i suoi problemi strutturali. Cominciammo a imbarcare acqua. E così come accadde sul Titanic, i primi ad annegare furono quelli che viaggiavano in terza classe». Prima di diventare Ministro delle Finanze del governo greco, Yanis Varoufakis è stato, da economista e accademico, uno dei più lucidi interpreti della grande crisi finanziaria del 2008 e delle debolezze strutturali dell'Unione Europea. Come politico, tra gennaio e giugno 2015, è stato protagonista delle drammatiche trattative intorno alla questione del debito greco, durante le quali si è scontrato con l'establishment politico e finanziario europeo e internazionale, più interessato, secondo lui, a infliggere alla Grecia una punizione esemplare che a risolvere – o almeno attenuare – la crisi del debito. Con la giornalista Tonia Mastrobuoni, l'autore di Adulti nella stanza parlerà della crisi politica, economica e istituzionale dell'Europa, del rapporto tra sovranità e integrazione politica e delle possibili soluzioni per trasformare l'Unione Europea in un senso più democratico.

English version not available

Italiano
Inglese

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati

1Enti correlati