07/09/2018

I TORMENTI DI UNA TERRA DI CONFINE

2018_09_07_069

Celebre volto del giornalismo televisivo, da alcuni anni Lilli Gruber ha deciso di narrare il trauma vissuto dalla popolazione sudtirolese di lingua tedesca, dall'annessione all'Italia agli anni '60, attraverso una saga familiare. «Non sono una storica e non volevo scrivere un saggio. La mia è piuttosto una piccola vicenda di famiglia, sullo sfondo dei grandi rivolgimenti vissuti dalla mia terra», dice la Gruber della sua trilogia (composta da Eredità, Tempesta e il recente Inganno), nella quale racconta il crollo dell'Impero austroungarico, l'arrivo degli italiani e poi del fascismo e del secondo dopoguerra, fino agli anni più inquieti del separatismo sudtirolese. Un affresco che aiuta a capire la drammaticità di quelle vicende, di cui l'autrice discute insieme al giornalista Beppe Severgnini.

English version not available

Italiano

1Persone correlate

1Luoghi collegati