06/09/2019

LA SERIE TV. UNA FORMA MODERNA DI LETTURA

2019_09_06_125

A partire dagli anni '80 l'evoluzione linguistica del racconto seriale per la televisione ha portato le serie TV a un'eccellenza estetica in grado di decretare un sempre maggiore successo di pubblico e di critica, scalzando il cinema e l'intrattenimento televisivo più tradizionale e conquistando un pubblico transgenerazionale. Pur nella costante evoluzione dei linguaggi e nella contaminazione e rivisitazione dei generi tradizionali, le serie TV sembrano raccogliere l'eredità dei feuilleton o dei romanzi a puntate che appassionavano i lettori di più di un secolo fa. All'ampia misura della storia e al fitto intreccio della trama proprio di quella letteratura si unisce un'ulteriore complessità di rimandi alla cultura cinematografica e visuale che fa dello spettatore di serie TV un moderno super-lettore. Tre tra i più apprezzati sceneggiatori italiani – Fabrizio Bettelli, Elena Bucaccio e Nicola Lusuardi, autori di note serie tv fra cui Suburra, Che Dio ci aiuti e In Treatment - si confrontano con lo scrittore Roberto Costantini sulle specificità delle serie rispetto ad altre tipologie di racconto e sulle possibili evoluzioni di questo straordinario format narrativo, anche attraverso la visione di alcune pillole di note serie televisive, che forniranno spunti di discussione ed interazione.


L'evento 125 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso il Seminario vescovile.

English version not available

Italiano

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati

1Enti correlati