09/09/2020

LA PAROLA DELLA PACE

2020_09_09_004

La figura e gli insegnamenti di Dietrich Bonhoeffer tornano di straordinaria attualità in un'epoca in cui nelle nazioni europee stanno tornando simboli, messaggi e organizzazioni politiche che evocano i tempi oscuri del regime nazionalsocialista. Teologo luterano tedesco e protagonista della resistenza al nazismo, Bonhoeffer fu sempre fermo nella sua condanna – non solo a parole, ma anche nelle azioni – degli orrori della Germania hitleriana e dei troppi silenzi delle autorità ecclesiastiche. «La Chiesa è rimasta muta quando invece avrebbe dovuto gridare, perché il sangue degli innocenti gridava al cielo», e vedendo gli eccessi dello Stato avrebbe dovuto «non soltanto fasciare le vittime che sono finite in mezzo agli ingranaggi della ruota, ma arrestare gli ingranaggi stessi». Della sua vita (fino alla tragica fine nel campo di concentramento di Flossenbürg), delle sue opere e della sua eredità morale parleranno il sacerdote mantovano Roberto Fiorini (Dietrich Bonhoeffer. Testimone contro il nazismo) e la pastora protestante Lidia Maggi.

English version not available

Italiano

1Luoghi collegati