BUONO COME IL PANE

"La medicina ci dice che per una composizione e diversità ottimale del nostro microbiota, da cui dipendono le nostre difese immunitarie, è importante avere una dieta quanto più varia possibile. Come si fa se l'agricoltura è dominata dall'uniformità?" Il genetista Salvatore Ceccarelli (Produrre i propri semi, Seminare il futuro, scritto con Stefania Grando) da tempo studia il ruolo strategico della biodiversità delle sementi, concentrandosi sulle produzioni agricole sostenibili e sul coinvolgimento diretto dei contadini nella sperimentazione, lontano dalle logiche della produzione industriale e delle grandi corporazioni. Al Festival incontra Pasquale Polito, tra i fondatori dell'impresa bolognese Forno Brisa, progetto a filiera corta e controllata dedicato alla panificazione e alla produzione di cibo etico, che nei propri campi in Abruzzo, grazie alla supervisione dello stesso Ceccarelli, utilizza grani antichi coltivati secondo la filosofia del "miscuglio evolutivo", restituendo così a un bene alimentare ormai dato per scontato la possibilità di giovare a territori e persone. Conduce l'incontro Amalia Sacchi.

1Luoghi collegati

1Enti correlati