11/09/2022

Franca Ongaro Basaglia tra memorie e carte d’archivio

194

"Per molti anni firmavamo Franco e Franca Basaglia. C'era una totale identificazione nell'impresa di Franco (…). Le cose nascevano insieme, da un continuo confronto". Il nome di Franca Ongaro è da sempre legato al nome del marito, lo psichiatra Franco Basaglia, nelle riflessioni e nelle iniziative che portarono all'approvazione della legge 180 e alla chiusura dei manicomi. Eppure il suo impegno civile e la sua attività intellettuale travalicano quella già straordinaria esperienza, portando la Ongaro a una più ampia e autonoma critica alle istituzioni totali e a un costante interesse verso le questione femminile. Nel legame della libertà, inteso come confronto nelle contraddizioni per dar vita a qualcosa di nuovo, Ongaro individua la chiave per trasformare tutti i rapporti di potere presenti nella società, compresi quelli tra uomini e donne. A tracciare un profilo di Franca Ongaro intervengono la figlia Alberta Basaglia (Le nuvole di Picasso) e la storica Annacarla Valeriano, autrice di Contro tutti i muri, intervistate dalla giornalista Simonetta Fiori.

1Luoghi collegati