GLI ALTRI CITTADINI

In città non siamo soli. Contrariamente a quanto siamo abituati a pensare, c'è una popolazione sterminata e meticcia che vede centinaia, migliaia, più probabilmente milioni di altri viventi - animali e vegetali - sperimentare forme di convivenza e cercare il proprio spazio in un ambiente urbano fin troppo "a misura d'uomo". Eppure molti di loro - fuor di metafora - hanno messo radici, altri hanno assunto un domicilio così preciso che quasi gli si potrebbe recapitare il certificato elettorale, una parte non trascurabile rimane invece nomade, e soggiorna in città solo in determinate stagioni. In un'epoca di ecosistemi in bilico, con un pianeta che rischia di collassare, è tempo di sottoscrivere un nuovo patto con i viventi. Il primo passo è conoscerli: capire chi sono, dove vivono, che luoghi frequentano. Per questo Festivaletteratura lancia un censimento straordinario e partecipativo degli "altri cittadini". Alla Tenda dei Libri verrà predisposta una grande mappa dove tutti gli umani potranno indicare presenze e abitudini di animali, alberi e altre creature che vivono in città liberamente. Da questa comunità cittadina allargata si potrà partire per pensare a nuove soluzioni di convivenza ecosostenibili.

1Luoghi collegati