Brennan, Máire

Persona

Máire Brennan al Festivaletteratura 2001 - ©Festivaletteratura

Ha cominciato la sua attività musicale in una band a struttura familiare. Nel 1973 con i fratelli Pòl e Ciaràn Brennan, e i loro zii, i gemelli Noel e Padraig Duggan, tutti della cittadina di Donegal, ha dato vita ai Clannad, di cui Máire è voce ed arpista. Il gruppo inizialmente ripropone in chiave acustica la tradizione del folklore celtico, con canzoni e antiche ballate in gaelico, per poi arricchire le musiche con l'ausilio di influenze e strumenti moderni. Questo permette loro di distinguersi dalla massa degli altri interpreti folk e di ricevere l'attenzione del grande pubblico. Nel 1986, l'album "Macalla" li impone in tutto il mondo, grazie anche al duetto tra Máire e Bono in "In a lifetime". Da questo momento i loro dischi saranno divisi quasi equamente tra canzoni in inglese e in gaelico. Il gruppo ormai rappresenta, insieme alla sorella minore di Máire, Enya, il volto celtico e sognante di quella "Irish wave" che grazie agli U2 ha definitivamente conquistato il mondo. Negli ultimi anni Máire, sposata e madre di due figli, ha inciso come solista due album, esibendosi in concerti con una propria band di trovatori celtici, senza tuttavia interrompere il proprio legame con i Clannad.

She began her musical experience in a family-run band. In 1973, together with her brothers Ciarán and Pól and their twin uncles, Noel and Padraig Duggan (all from Donegal) she founded the Clannad, the band of which Máire was the singer and harpist. At the beginning they proposed a sound version of Celtic folk music, with songs and ancient ballads in their own native language, Gaelic; later on, they enriched that music by using more modern instruments. Their unique and distinctive sound made them very popular with large audiences all around the world. In 1986, the album "Macalla" made them internationally famous, thanks to Márie's duo with Bono in "In a Lifetime". From that moment onwards the band started singing in English as well as in Gaelic. They now are, together with Máire's young sister Enya, the "Irish wave" which has definitely won over the world thanks to U2. During the 1990s Máire, married and mother of two children, recorded two solo albums and performed with a band of Celtic troubadours while still working with her Clannad.

Bibliografia

Non disponibile