Israely, Jeff

Persona

Jeff Israely è un giornalista americano. All'inizio della sua carriera lavora nella redazione dell' "Oakland Tribune" di Oakland, California. In seguito si trasferisce a Roma dove lavora per la Associated Press e il "Boston Globe". Dal 2001 al 2007 ricopre il ruolo di corrispondente capo del "New York Times" e collabora contemporaneamente con giornali italiani, tra i quali "Il Foglio", dove tiene una rubrica settimanale tra 2004 e 2007. Si sposta poi a Parigi ed è fondatore e curatore di Worldcrunch, un nuovo website di notizie dal mondo, che seleziona e traduce in inglese il top del giornalismo internazionale. Con il fotografo Gianni Giansanti ha realizzato "Benedetto XVI. L'alba di un nuovo papato". In "Stai a vedere che ho un figlio italiano" analizza la sua esperienza dell'Italia da giornalista, da marito di un'italiana e padre di due bambini che con angoscia vede diventare sempre più italiani.

At the beginning of his career he wrote for "Oakland Tribune" of Oakland, California, he then moved to Rome where he first worked for Associated Press and "Boston Globe", and from 2001 to 2007 he was correspondent for the "Time" in Rome, meanwhile he also collaborated with dailies such as "Il Foglio", then he moved to Paris. His recent "Stai a Vedere che ho un Figlio Italiano. Tutto ciò che un padre americano ha imparato sull'Italia, paese meraviglioso da cui scappare" (2009), outlines a funny and sharp portrait of our country, inviting readers to reflect on a few faults and virtues of Italians. He founded the website Worldcrunch.com.

Bibliografia

"Benedetto XVI. L'alba di un nuoo papato", con Giansanti Gianni, White Star, 2006
"Stai a vedere che ho un figlio italiano. Stai a vedere che ho un figlio italiano. Tutto ciò che un padre americano ha imparato sull'Italia, meraviglioso paese da cui scappare", 2009, Mondadori