Castellano, Lucia

Persona

Laureata in giurisprudenza, avvocato, Lucia Castellano ha iniziato a lavorare per le carceri nel 1991 come vicedirettore del carcere di Marassi, dove è rimasta tre anni. Dal 1995 al 2002 lavora al carcere di Eboli, dove sperimenta una forma di carcere-comunità per il recupero dei detenuti in collaborazione con i servizi territoriali. In questi anni tiene corsi di formazione alla polizia penitenziaria e segue il recupero dei tossicodipendenti nel carcere di Secondigliano. Per un anno dirige il carcere di Alghero e vi apre un centro per il recupero dei carcerati. Il metodo del carcere-comunità sarà quello che applicherà al carcere di Bollate di cui diventa direttrice nel 2002. Insieme a Donatella Stasio ha scritto "Diritti e castighi. Storie di umanità cancellata in carcere" (Il Saggiatore, 2009).

English version not available

Bibliografia

"Diritti e castighi. Storie di umanità cancellata in carcere", con D. Stasio, Il Saggiatore, 2009