Turri, Eugenio

Persona

Eugenio Turri ha insegnato, sino al 2001, Geografia del Paesaggio alla Facoltà di Architettura e Urbanistica del Politecnico di Milano. Per una decina di anni è stato anche consulente per la pianificazione paesistica e territoriale alla Regione Lombardia. Ha studiato a Milano e ha iniziato la sua attività come cartografo nelle redazioni del Touring Club Italiano. Ha cominciato negli stessi anni a viaggiare, collaborando al noto settimanale "Il Mondo" (negli anni '50 e '60), a "Comunità", a "Le Vie del Mondo" e alle riviste accademiche di geografia. È stato poi all'Istituto Geografico De Agostini dove ha diretto l'opera, in 12 volumi, "Il Milione"; per la stessa casa editrice ha scritto o curato le maggiori opere di geografia, come i volumi di "Continenti e Paesi", le collane "L'Italia, uomini e territorio", "L'uomo sulla Terra", "L'Europa", oltre che i noti atlanti, editi in diversi paesi. Ha trascorso lunghi e frequenti periodi di studio nel Terzo Mondo e, in particolare, ha dedicato la sua attenzione ai popoli nomadi, sui quali ha pubblicato diversi studi e i volumi "Gli uomini delle tende" e "I nomadi". Suo territorio privilegiato di studio è sempre stato il Monte Baldo, cui ha dedicato l'omonimo libro: "Il Monte Baldo". Eugenio Turri ha dato un contributo d'eccezione nella stesura del Piano di Area del Garda.Tra i suoi ultimi lavori è uno studio sugli sviluppi urbani della pianura padana, che coinvolge anche le valli alpine, intitolato "La megalopoli padana". Nel 2005 esce postumo "Taklimakan. Il deserto da cui non si torna indietro".

Eugenio Turri taught until 2001 Geography of Landscape at the Faculty of Architecture and Urban Planning at the Polytechnic in Milan. For almost ten years he was also an advisor for territorial and landscaping planning for Lombardy Region. He is a member of the jury and the organization of Premio INTERREG for the Mediterranean landscape. He studied in Milan and started his activity as a cartographer with Touring Club Italiano. In the same years, he started travelling, working for the well-known weekly "Il Mondo" (in the 50's and 60's), for "Comunità", for "Le Vie del Mondo" and for academic geographic magazines. For Istituto Geografico De Agostini he edited "Il Milione", a 12-volume encyclopaedia; for the same publisher he has written and edited their major geography works such as "Continenti e Paesi", "L'Italia, uomini e territorio", "L'uomo sulla Terra", "l'Europa", and the well-known atlases published in several Countries. He spent long and frequent studying periods in Third World Countries, focusing in particular on nomadic populations, on which he has published several essays and the volumes "Gli uomini delle tende" and "I nomadi". His favourite area of research has always been Monte Baldo, to which he dedicated the book "Il Monte Baldo". Eugenio Turri contributed immensely to the drawing up of the Area del Garda Planning. His latest work is a study on the urban developments of the Po Valley, including the Alpine valleys, entitled "La megalopoli padana".

Bibliografia

"Viaggio a Samarcanda", IGDA, 1963
"Il diario del geologo", Rebellato, 1967
"La Lessinia: la natura e l'uomo nel paesaggio", Ediz. di Vita veronese, 1969
"Il Monte Baldo", COREV, 1971
"Continenti e paesi", De Agostini, 1973
"Antropologia del paesaggio", Ed. di Comunità, 1974
"Nomadi: gli uomini dei grandi spazi", Fabbri, 1978
"Il Lago di Garda", De Agostini, 1978
"Semiologia del paesaggio italiano", Longanesi, 1979
"L'Italia ieri e oggi: una rivisitazione fotografica", De Agostini, 1981
"Il Bangher: la montagna e l'utopia", Bertani, 1988
"L'Italia: realtà e immagine di un paese", De Agostini, 1988
"Il paesaggio come teatro: dal territorio vissuto al territorio rappresentato", Marsilio, 1998 (2003)
"La megalopoli padana", Marsilio, 2000 (2004)
"Villa veneta: agonia di una civiltà", Cierre, 2002
"Gli uomini delle tende: dalla Mongolia alla Mauritania", Bruno Mondadori, 2003
"Il paesaggio degli uomini. La natura, la cultura, la storia", Zanichelli, 2003
"Il viaggio di Abdu. Dall'Oriente all'Occidente", Diabasis, 2004
"Viaggio a Samarcanda", Diabasis, 2004
"Il paesaggio e il silenzio", Marsilio, 2004
"Taklimakan. Il deserto da cui non si torna indietro", Tararà, 2005

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana