Skármeta, Antonio

Persona

Antonio Skármeta è nato nel 1940 a Antofagasta, nel Nord del Cile. Inizia a scrivere sin da bambino e alla fine degli anni Sessanta pubblica una raccolta di racconti, "El entusiasmo", nel 1969 vince il premio casa de las Americas con il saggio "Desnudo an el tejado". Lasciato il Cile nel 1973 in seguito al colpo di stato contro il governo di Salvator Allende, vive per un anno in Argentina e si trasferisce successivamente a Berlino dove insegna sceneggiatura all'accademia di cinema e televisione. Nel 1975 pubblica il primo libro dell'esilio "Sognai che la neve bruciava" e cinque anni dopo il romanzo "Non è successo niente" sull'esilio visto da un adolescente. A metà degli anni Ottanta scrive il romanzo "Il postino di Neruda", nato inizialmente come uno spettacolo teatrale. Finita la dittatura, nel 1989 torna a Santiago e inizia a lavorare per il cinema e la televisione. Dal 2000 al 2003 è stato ambasciatore del suo paese in Germania. Nel 2013 esce il film "NO - i giorni dell'arcobaleno", diretto da Pablo Larraìn, tratto dal nuovo libro di Skàrmeta "I giorni dell'arcobaleno", edito da Einaudi.

English version not available

Bibliografia

"Sognai che la neve bruciava", Feltrinelli, 1976
"Il postino di Neruda", Garzanti, 1989 (Einaudi, 2010)
"Match Ball", Garzanti, 1994 (Einaudi, 2010)
"Non è successo niente", Garzanti, 1996
"Le nozze del poeta", Garzanti, 2000 (Einaudi, 2008)
"Tema in classe", Mondadori, 2001 (2011)
"La bambina e il trombone", Garzanti, 2002 (2007)
"Il ballo della vittoria", Einaudi, 2005 (2006)
"La magia in azione", con Pablo Neruda, Guanda, 2006 (2008)
"I biscotti della fortuna", con illustrazioni di Alessandro Baronciani, Mondadori, 2007 (2012)
"Borges, e altre storie d'amore", Einaudi, 2007
"Un padre da film", Einaudi, 2011
"I giorni dell'arcobaleno", Einaudi, 2013