Lovelock, James

Persona

James Lovelock, biochimico inglese, è nato il 26 luglio 1919 a Letchworth Garden City. Dopo gli studi di chimica all'Università di Manchester, si trasferisce negli Stati Uniti dove conduce numerose ricerche presso l'università di Yale, il Collegio di Medicina dell'Università di Baylor e, infine, ad Harvard. Lovelock ha così ideato numerosi metodi scientifici, alcuni dei quali adottati dalla NASA nei suoi programmi di esplorazione planetaria. Proprio durante la sua attività per la NASA, Lovelock ha sviluppato la sua celebre Ipotesi di Gaia, con la quale ha inteso la Terra, con tutte le sue funzioni, come un unico superorganismo. Tra i suoi numerosi meriti scientifici vi è anche quello di aver messo a punto un metodo ancora utilizzato per lo studio dell'attività dei clorofluorocarburi (CFC) nella deplezione dello strato di ozono. Lovelock è stato presidente della Marine Biological Association; nel 1974 è stato nominato membro della Royal Society e nel 1990 è stato premiato dalla Reale Accademia Olandese delle Arti e delle Scienze. Scienziato indipendente, è inventore e autore di numerosi saggi di stampo ambientalista. Tra i suoi libri, il rivoluzionario "Gaia. Nuove idee sull'ecologia" (Bollati Boringhieri, 1981) e l'autobiografia "Omaggio a Gaia. La vita di uno scienziato indipendente" (Bollati Boringhieri, 2002).

James Lovelock, an English biochemist, was born in 1919 in Letchworth Garden City. After his studies at the University of Manchester, he moved to the United States where he conducts a great deal of research at Yale University, Medicine College at Baylor University and Harvard. Lovelock has thus conceived a number of scientific methods, some of which adopted by NASA for their planet exploration programmes. It is exactly when he was working with NASA that Lovelock developed his famous Gaia Hypothesis, with which he intended the Earth with all its functions as one big super organism. His scientific achievements include the creation of a method still in use for the study of the activity of the CFC in the depletion of the ozone layer. Lovelock was Chairman of the Marine Biological Association; in 1974 he was appointed member of the Royal Society and in 1990 he received a Prize by the Royal Netherlands Academy of Art and Sciences. An independent scientist, James Lovelock is author of many environmental essays. His publications include: "Gaia. Nuove idee sull'ecologia" (Bollati Boringhieri, 1981) and "Omaggio a Gaia. La vita di uno scienziato indipendente" (Bollati Boringhieri, 2002).

Bibliografia

"Gaia. Nuove idee sull'ecologia", Bollati Boringhieri, 1981 (2011)
"Le nuove età di Gaia. Una biografia del nostro mondo vivente", Bollati Boringhieri, 1991
"Gaia: manuale di medicina planetaria", Zanichelli, 1992
"Omaggio a Gaia. La vita di uno scienziato indipendente", Bollati Boringhieri, 2002
"La rivolta di Gaia", Rizzoli, 2006