Amselle, Jean-Loup

Persona

Jean-Loup Amselle al Festivaletteratura 2012 - ©Festivaletteratura

Jean-Loup Amselle è un antropologo francese, nato a Marsiglia nel 1942. Formatosi in antropologia sociale e in etnologia, ha realizzato specifiche ricerche sul campo nel Mali, in Costa d'Avorio e in Guinea. Il suo lavoro focalizza l'attenzione sui temi dell'etnicità, dell'identità e dell'ibridismo, ma anche sull'Africa e l'arte africana contemporanea, sul multiculturalismo, il postcolonialismo e la subalternità. Nel 1998 ha diretto con Emmanuelle Sibeud un'opera consacrata a Maurice Delafosse, uno dei pionieri dell'etnografia africanista francese. È Directeur d'études presso l'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e caporedattore della rivista internazionale "Cahiers d'études africaines". Il 18 ottobre 2010 ha ricevuto a Cosenza il Premio Cultura Mediterranea per la sua attività.

English version not available

Bibliografia

"Logiche meticce", Bollati Boringhieri, 1999
"Connessioni. Antropologia dell'universalità delle culture", Bollati Boringhieri, 2001
"L'arte africana contemporanea", Bollati Boringhieri, 2007
"L'invenzione dell'etnia", a cura di Jean-Loup Amselle e Elikia M'Bokolo, Meltemi Editore, 2008
"Il distacco dall'Occidente", Meltemi Editore, 2009
"Contro il primitivismo", Bollati Boringhieri, 2012