Topol, Jachym

Persona

Jachyim Topol, figlio del drammaturgo Josef Topol, è nato a Praga nel 1962 ed è scrittore di poesie, testi di canzoni, e romanzi. Topol è uno degli scrittori cechi più conosciuti al mondo. Inizia la sua carriera a cavallo degli anni '70-'80, scrivendo testi di canzoni per il gruppo musicale "Psì Vojáci" del fratello Filip. A sedici anni ha firmato la "Carta 77", l'iniziativa di dissenso più importante in Cecoslovacchia contro il regime socialista dopo la Primavera di Praga. Come dissidente, Topol non può frequentare l'università e si mantiene svolgendo diversi lavori. Nel 1985 Topol fonda la rivista underground "Revolver Revue". Sotto l'URSS, lo scrittore subisce numerosi arresti e detenzioni per la scrittura di samizdat (scritti censurati e considerati illegali). Durante la Rivoluzione di Velluto, Topol scrive per la l'indipendente "Informační servis", poi divenuta la rivista settimanale "Respekt". Dal 2009 scrive per "Lidové noviny".

English version not available

Bibliografia

"Lavoro notturno", Azimut, 2006
"Andel. L'Incrocio dell'angelo", Azimut, 2008
"Artisti e animali del circo socialista", Einaudi, 2011
"L'Officina del diavolo", Zandonai, 2012

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana