Wa Thiong'o , Ngugi

Persona

Ngugi Wa Thiongo al Festivaletteratura 2012- ©Festivaletteratura

Scrittore kenyota (Limuru 1938), Ngugi wa Thiong'o è considerato una delle voci più autorevoli della letteratura dell'Africa orientale. Con i romanzi "Se ne andranno le nuvole devastatrici" (1964), "Un chicco di grano" (1967) e "Petali di sangue" (1977) ha dato una vivida rappresentazione della vita quotidiana e dei problemi della sua terra, dalla lotta per la liberazione agli anni dell'indipendenza. In seguito ha prescelto l'uso della lingua africana (kikuyu o swahili), espressione più autentica e diretta dell'anima della sua gente e di una cultura nazionale. In kikuyu ha scritto il romanzo "Devil on the Cross" (1982), del quale ha anche firmato la versione inglese. Importante la sua attività teatrale, dapprima con opere in inglese, poi in lingue africane. Questa esperienza, culminata nella creazione di un gruppo di teatro costituito dai contadini del villaggio kikuyu di Kamiriithu, fu stroncata dal partito KANU allora al potere, che vi scorse un'istigazione alla rivolta. Per la sua opposizione al regime, Ngugi Wa Thiong'o subì il carcere (1977-78) e la detenzione ispirò le prose di "Detained: A Writer's Prison Diary" (1981) e numerosi altri saggi. Nel 1992 diventa docente di Letteratura comparata, prima a Yale e poi all'Università di New York. Nel 2001 è stato insignito del Premio Nonino per la Letteratura.

English version not available

Bibliografia

"Se ne andranno le nuvole devastatrici", Jaca book, 1975 (1997)
"Un chicco di grano", Jaca Book, 1978
"Petali di sangue ", Jaca Book, 1979
"Spostare il centro del mondo. La lotta per le libertà culturali ", Meltemi, 2000
"Sogni in tempo di guerra", Jaca Book, 2012