Draesner, Ulrike

Persona

Ulrike Drae­sner, nata a Monaco nel 1962, vive a Ber­lino dal 1996. Ha stu­diato ger­ma­ni­stica, angli­stica, giu­ri­spu­denza e filo­so­fia presso le Uni­ver­sità di Monaco, Oxford e Sala­manca. Dopo un inca­rico qua­driennale come assi­stente all'Università di Monaco, ha con­se­guito un dot­to­rato di ricerca in studi medie­vali nel 1992. Ha svolto atti­vità d'insegnamento, ma dal 1994 si dedica per intero all'attività di scrit­tura, tra­du­zione e cri­tica let­te­ra­ria. Della sua pro­du­zione in prosa fanno parte il romanzo "Mit­gift" (La dote) del 2002, la rac­colta di rac­conti "Hot Dogs" del 2004, il romanzo "Spiele" (Gio­chi) del 2005. Tra le sue nume­rose rac­colte di poe­sia: "Gedä­cht­nis­schlei­fen" (Strin­ghe di memo­ria) del 1995, "Anis-o-trop" del 1997, Licht­pause (Inter­vallo di luce) del 1998, "Für die nacht geheuerte zel­len" (Cel­lule imbar­cate per la notte) del 2001, "Kugel­blitz (Ful­mine a sfera) del 2005, e da ultimo "Berührte orte" (Luo­ghi toc­cati) del 2008. Nel 2010 ha pub­bli­cato il romanzo "Vor­liebe" (Pre­di­le­zione). Fra i più impor­tanti rico­no­sci­menti otte­nuti dalla Drae­sner vanno ricor­dati il Pre­mio delle Case di let­te­ra­tura e il Pre­mio di Solo­thurn. È anche sag­gi­sta e tra­dut­trice dalla lin­gua inglese (Ger­trude Stein, Louise Glück).

English version not available

Bibliografia

"Viaggio obliquo. Poesie 1995-2009", a cura di Camilla Miglio, Theresia Prammer, Lavieri, 2010

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana